Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for aprile 2016

Risultati immagini per cornici e quadri

C’erano, una volta, bravi pittori che studiavano nelle botteghe di bravi maestri, e poi, quando si erano affermati, diventavano maestri a loro volta, mettevano su una bottega in proprio e istruivano altri bravi pittori e via dicendo, di bottega in bottega, di generazione in generazione. Finché almeno ci furono amanti appassionati e competenti dell’arte. Ma da un bel giorno il gusto e l’amore per la pittura cominciarono a scemare. I clienti delle botteghe erano sempre più dei danarosi ignoranti, desiderosi più che altro di ornare le loro case moderne con croste e patacche ben confezionate, succubi di un gusto kitsch sempre più generalizzato e imperante, sempre più appassionati di quella che chiamerei ‘mediocrità ornamentale’ fatta di scadenti e vistosi prodotti di un arte replicata in serie, su scala industriale. In particolare gli acquirenti di quadri apparivano sempre più indifferenti alla qualità dei dipinti e sempre più attratti dalle fogge à la page delle cornici. Ne seguì che piano piano padroni e dipendenti delle botteghe furono sempre più spesso abili corniciai e sempre meno bravi pittori. Anzi alla fine l’arte della pittura era così vilipesa che i pochi pittori che rimanevano in servizio in queste botteghe furono adibiti alla mansione di garzoni e di commessi, impiegati a imballare la merce o a disporla e reclamizzarla sulla strada, badando bene, s’intende, a lucidare manualmente e a decantare ad alta voce ai passanti la bellezza e la modernità delle cornici medesime. Le quali, a loro volta, si erano fatte sempre più grandi, ingombranti, e oscuravano con la loro brillantezza e con la virtuosa e moderna varietà dei loro motivi ornamentali l’insignificanza crescente dei dipinti che contenevano. Fu così che l’arte della pittura scomparve, o quasi. Tutt’al più oggi succede che qualche ricco corniciaio padrone della bottega, per attirare il pubblico con trovate folkloristiche, inviti qualche vecchio ultraottuagenario – sopravvissuto alla quasi estinta categoria dei pittori – per fargli tenere un resoconto o un piccolo saggio di come era, in tempi lontani, l’arte ormai scomparsa della pittura. Ma non manca mai d’aggiungere – da astuto mercante – che si tratta di un artigianato, come tanti altri, ormai defunto, giustamente soppiantato dalla moderna ‘corniceria’ industriale.

 

Annunci

Read Full Post »

Risultati immagini per russare

Si leva come vento notturno una pensierosa

ouverture di sibili sbiascicati, onda

lenta che svetta improvvisa nel grumo

di un ruggito, esplode nella cresta

del sonno, atomico enfisema

che sbrana l’aria innocente

cala il suo fendente al napalm

tra gore ombrate di esotiche verzure

a pena germinate. Pareva quasi acquetata

la belva –  nel mentre che risali

la china erbosa del sogno e affiori

oltre un velo d’idillio. Invece

di colpo ne rilievita il fiato

tracolla la dentata noncuranza

del masso che rimbalza sopra

tenerelli fiori di prato, precorso

dal boato che sventra ogni

torturata speranza.

Read Full Post »

Risultati immagini per intelligenza

Gli accorti ruffiani sono quelli che più degli altri e infallibilmente hanno successo nella vita, nel lavoro come in società. Questo perché la vanità è il ventre molle della nostra specie, un virus dal quale nessuno mai è completamente immune.

 

I finti tonti fanno tremendamente arrabbiare i presunti intelligenti.

 

Sebbene la spregiudicatezza (etimologicamente: assenza di pregiudizi) sia una componente imprescindibile dell’intelligenza, quest’ultima non deve mai escludere a priori che anche nei pregiudizi sopravviva un’ombra – anche pallida – di verità.

 

Non c’è niente che ostacoli di più la comprensione del mondo che le sue distorte, facili e prefabbricate rappresentazioni culturali: ideologie, religioni, tradizioni ecc. Tuttavia bisogna stare sempre attenti al fatto che ogni nostra nuova e originale ‘idea’(o rappresentazione o interpretazione) del mondo non si sclerotizzi presto anch’essa in un comodo e preconcetto schema (o ‘stampo’ o ‘contenitore’) pseudo-conoscitivo.

 

Chi meno

comprende più

facilmente s’offende.

Read Full Post »